Liberando

liberando-imm-sito

Liberando – progetto di educazione alla legalità e incentivazione della lettura

Liberando, progetto sulla legalità, si inserisce in un ampio programma che ha come obiettivo principale l’incentivazione della lettura tramite dei percorsi educativi da proporre alle scuole.

Il progetto vuole stimolare i ragazzi delle scuole superiori a leggere di più, e ad utilizzare le nuove tecnologie (internet, ma anche la realizzazione di prodotti multimediali, come filmati, videointerviste, ecc…) per trasmettere ad altri ragazzi quanto appreso, attraverso l’utilissimo strumento della peer education (educazione tra pari).

Il progetto sulla legalità

I nostri ragazzi hanno accesso in modo sempre più facile e veloce alle informazioni. È importante però che siano in grado di fare un controllo delle fonti, di selezionare i dati più rilevanti, di confrontarli, ristrutturarli e di reinterpretarli con senso critico. Infine, di trasmetterli agli altri.

In questo progetto, centrato sul tema della legalità, si vuole proporre ai ragazzi la lettura di un testo sulla legalità sfruttando due strumenti, la peer education e le nuove tecnologie, sia per coinvolgerli in modo attivo, sia per potenziare il messaggio che loro sceglieranno di trasmettere.

Finalità

Riflessioni sul tema della legalità.

Sviluppo del senso critico.

Incentivazione della lettura.

Strumenti

Peer education.

Nuove tecnologie, internet e social network.

Destinatari

Studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Partner e collaborazioni

Ufficio Scolastico Territoriale

Camera di Commercio di Venezia

Associazioni

Case editrici

Librerie

Fasi del progetto

Il progetto si suddivide nelle seguenti fasi:

  1. assegnare ad una classe delle scuole superiori un libro sul tema della legalità, fornendo ad ogni studente una copia, cartacea o digitale, del testo. I ragazzi, dopo aver letto il libro, dovranno elaborare un resoconto multimediale, sotto forma di filmato, video intervista, animazioni, video, ecc… e diffonderlo attraverso canali social appositamente creati: sezione del sito di Progetti Educativi, pagina facebook, profilo twitter.
  2. I ragazzi che hanno partecipato alla prima fase sceglieranno un secondo libro sulla legalità che acquisteranno e regaleranno agli alunni di una seconda classe partecipante. Questi ultimi ripartiranno dalla fase 1, con l’impegno di coinvolgere i ragazzi della prima classe con il loro resoconto sul libro letto. Si potrà aprire un dibattito online fra le varie classi, meglio ancora se di scuole diverse. I ragazzi della seconda classe potranno poi, a loro volta, regalare un terzo libro sulla legalità agli studenti di una terza classe.

Tempi

Due classi pilota a maggio 2015.

Il progetto verrà svolto durante l’anno scolastico 2015-2016.

 

valigia libri

Il 18 maggio 2015 c’è stato un viaggio molto emozionante verso il Liceo Foscarini di Venezia, una delle due scuole partecipanti: la nostra valigia era piena di… libri, che abbiamo consegnato alla classe dell’istituto che aveva aderito al progetto.

Il libro che abbiamo scelto è “Ti racconterò tutte le storie che potrò” di Agnese Borsellino. La moglie di Paolo Borsellino ha voluto utilizzare gli ultimi mesi della sua vita per lasciare dietro di sé i ricordi di una vita accanto a un eroe civile, che era un uomo normale, innamorato della moglie, giocoso con i figli, timido ma anche provocatorio, generoso e indimenticabile.

Tweet valigia libri

Alcuni diritti riservati

creative commons